Fogli

IMG_20181123_145955

 

Recuperare il tempo lo può solo la clemenza dei ricordi;
squaderno giorni e una porta  s’apre sull’infanzia.

Balbuzie antica, disfluenze per la voce arresa tornano.

L`​orecchio teso al diverbio adulto, l`anima tremante, mentre pettino la mia bambola muta, sciogliendo nodi di mancate premure.

Figlia, mi accrescevi
al senso di madre ; ti stringevo, poi ti adagiavo su una culla di speranza,
calda di sogni, fra pieghe di tristezze custodite e segrete.

Potessi predispormi ancora a quelle attese! Ma è vita che  s’apre e presto si congeda nel solfeggio di fogli fra le dita.

 

Annunci