Pesah. (Passaggio )

domenica-delle-palme

Pesah (Passaggio)

Sicuro oro il triduo raggio:
grigio pesah di nubi meste santifica giorni parimenti bestemmiati.

Brunito il bronzo muto dell’ultimo rintocco.
Rosso anemico il labbro al bacio dei giuda, giร  dopo colazione.
Verde ulivo, piรน bandiera, la mano, tesa al giubilo,
per l’ultimo venuto senza mulo.

Rosa frammisto all’avorio le bocche aperte nell’osanna .
Chiaro scuro d’ala, spiegata al presagio di morte.
Pellucido lโ€™ocra punteggiato di rosso vivo, combinato alla polvere, man mano, suppurando, per tanto blu precipitato, rapprendersi ; crosta d’obbedienza su ginocchi pesti.

Ebano di lignea corona allo scherno proclama.
Certo , violaverde la pelle abrasa
nel breve grido di orgasmo animale.

Grigio opalescente che irrora, non irida, irride innocenza.
Vero nera la fame, alabastrino il freddo, diamantina la sete, piรน buia del buio la notte sola.

Ditelo, almeno, ai poveri cristi,
che sarร  un graduale liquefarsi nel fiato di fiele, giallo di bile la fine.
Trasmutazione lenta, lenta, fino al bianco dell’osso,
mentre ancora e ancora acclameranno il risorto.

Anna

Annunci

12 Replies to “Pesah. (Passaggio )”

  1. Il format di wordpress non rende piena giustizia alla bellezza di questi versi, spezzandoli male, alla visionarietร  di una somma di dolori e sacrificio i cui colori sono ben posti in evidenza. Frammento, visione, assenza di tempo luogo, questa รจ ottima poesia del XXI secolo. Molto, molto bella. Rubo.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...