Canzone delle domande consuete.

 

 

Annunci

Rinuncia.

Ora lo specchio chiede verità:
sono mia madre che si respira sola, sempre più il mio volto somiglia al suo.

Ma quando nessuna verità mi scuoterà allora si frantumi lo specchio!

Forse un dio misericordioso
verrà a ricompormi in ciò che non sono stata

E quando questo mio andare a tentoni peserà sugli snodi delle ossa.

Quando ogni poro sarà pieno di un vuoto silenzio, per  troppe parole dispensate.

Si raggrumi il sangue nelle vene.

Rinuncia, si, a questo avanzo di vita
a questo dolore che mi abita, a questo mondo senza amore.

Anna