Scissa. (cronaca di una morte non annunciata)

 

IMG_20170705_110105

 

Stamane il sole è caduto in un’alba  senza presagio, ignaro, inopportuno ha sfiorato un volto, bianco di freddo, livido di scomposta solitudine.

Lei non avrebbe voluto impietosire nessuno, se è vero che il trucco camuffa gli istanti segreti.

Ha tutta la luce inghiottita in palpebre chiuse, il labbro nudo di pretesa, il mento arreso sul collo torto al petto muto.

Stamane la morte ha preso posto senza obliterare il viaggio breve di non ritorno.

Ha raccolto un  silenzio ovale di amigdala esposta, dolente; ampollati i  fiati in gole corrose da stomaci in corale subbuglio.

Ha lasciato a pensare come conti, almeno, il non morire fuori, scissi, che vivere è un fatto personalissimo di compostezza.

Anche così la vita accade: tra ciò che si mostra feroce, solenne, impietoso e un’ipotesi in contrapposizione, tentando, ogni giorno, al primo sole.

Anna.

 

 

 

 

Annunci