Il cuore non tace.

Ho deglutito silenzi
fino al ventre di desideri.
Ho scostato tende d’incertezza
su raggi obliqui di speranza.
E ti ho trovato a ridosso
delle mie propaggini d’assenza,
delle lunghe amnesie di gioia.
Abbiamo strappato qualcosa al tempo;
ogni volta la nostra voce
ora chiusa in un crudo silenzio.
Solo il cuore non tace
e batte alle tempie
una lenta nostalgia.
Anna.
Annunci

Tu resti saldo….(dedicata)

Immagine correlata
Lingua improbabile,
lingua assai più vera quando tace,
labbra allunate a falce calante,
messo senza più notizia
ad augurare stagione più propizia.
Ed ora,
più delle parole accuminate,
sbavature di silenzi incidono le attese
Più delle parole cadute
manca il senso di quel dire,
di ciò che la parola ha disertato
lasciando paesaggi desolati
dietro la curva delle intenzioni.
Tu resti saldo;
è bastato il giro di un giorno
per ricompattarti;
mano accesa sui minimi idilli
nel letto tiepido di un nome.
Ti son franata dentro
eppur non tremi.
Anna.